In offerta!

Discus Red Melon

39.00 29.99

Descrizione

Il Symphysodon discus, chiamato comunemente solo discus ha il corpo di forma discoidale e fortemente appiattito nei fianchi. La pinna dorsale e quella anale sono molto estese e , assieme alla pinna caudale, formano una specie di cornice attorno al corpo del pesce. I primi raggi delle pinne ventrali sono allungati filiformemente dando a queste pinne un aspetto triangolare. A differenza di tutti gli altri Ciclidi, il numero dei raggi molli supera di molto quello dei raggi duri. La bocca è particolarmente piccola.

Per quanto riguarda la colorazione, la specie è estremamente variabile, pur restando sempre  tra il marrone e il verde-blu, in varie intensità e tonalità. Le diverse forme di di colorazione hanno in comune l’iride rossa, le pinne pettorali trasparenti, e quelle ventrali quasi sempre di un colore rosso vivo.

Restando sulle varietà selvatiche (per le altre ci sono centinaia di libri dedicati), possiamo fermarci a quattro: Symphysodon discus (discus rosso); Symphysodon aequifasciata aequifasciata (discus verde); Symphysodon aequifasciata axelrodi (discus marrone); Symphysodon aequifasciata haraldi (discus blu).

Il primo ha una colorazione di fondo giallo-marrone con intense sfumature rossastre. In quasi tutti gli esemplari sono visibili tre fascie scure verticali: una attraversa l’occhiol’altra il centro dei fianchie la terza il peduncolo caudale. Altre fasce piu’ sottilie meno scure si accentuano secondo lo stato d’animo del pesce. Tutto il corpo e le pinne sono decorate con linee orizzontali ondulate di colore verde-azzurro luminoso che, sulla testa, formano un disegno irregolare.

La seconda , discus verde, ha una colorazione di fondo azzurro verdastro sul quale spiccano nove fasce verticali scure di cui la prima attraversa l’occhioe l’ultima il peduncolo caudale . Le pinne che fanno da cornice , sono scure alla base, rosse nella parte intermedia e verde-azzurre lungo i bordi. Strisce irregolariondulate, di colore verde-azzurro luminoso, ornano la testa e la parte dorsale anteriore.

La terza, discus marrone , ha il colore di fondo marrone , di intensità variabile su cui sono presenti nove fasce scure. La testa, il dorso e le pinne hanno un disegno irregolare a strisce di un colore blu brillante.

La quarta, discus blu, pur avendo le ccaratteristiche di colore dei precedenti, ha un aspetto generalmente molto piu’ azzurro, perchè, le strisce ondulate sono piu’ ampie e piu’ luminose e si estendono su quasi tutto il corpo e le pinne. L’iride è di un rosso ancora piu’ intenso.
Raggiunge una dimensione di 15 cm. circa, le dimensioni della vasca di allevamento non dovrebbero essere inferiori a 150 litri, staziona principalmente nella zona centrale della vasca.

Diffusione : il discus si trova in Amazzonia, nel corso superiore e centrale del Rio delle Amazzoni.

Alimentazione : il Symphysodon discus è una specie carnivora che in natura si nutre quasi esclusivamente di gamberetti. In acquario, la specie deve essere abituata ad una dieta variata e sostanziosa. Particolarmente indicato sarebbe mangime vivo come larve di zanzara e piccoli esemplari di Gammarus. La dieta puo’ essere integrata con Tubifex, Enchitrei e Artemia. Dopo un periodo di adattamento, accettano lo stesso mangime sotto forma surgelata e liofilizzata.

Riproduzione: il discus è una specie monogama, e, generalmente, forma coppia fissa per tutta la vita. L’unico sistema sicuro per ottenere coppie è allevare un gruppo di esemplari giovaniall’interno del quale si formeranno delle coppie spontaneamente. Una vasca di 200-300 litri sarebbe l’ideale per la coppia pronta per la deposizione ma, è possibile ottenere buoni risultati anche in vasche molto piu’ piccole. La pulizia di qualche substrato ed intensi giochi amorosi sono il segnale che la coppia è prossima alla deposizione delle uova.

Un arredamento formato solo da un paio di vasi di terracotta  o da un fondo di sabbia fine, alcuni legni e, sempre un substrato di terracotta non influiscono sul risultato finale della deposizione .

Fondamentale, per l’esito della riproduzione sono i valori fisico-chimici dell’acqua. Il controllo della durezza e del pH non sono sufficienti per questa specie , un valore molto importante è la conduttività che non dovrebbe superare il valore di 350 microS. Per ottenere la stabilità di questi parametri è necessario un cambio di acqua settimanale del 25%; un potente filtraggio, eventualmente attraverso torba e l’aggiunta di estratto di torba.

Dopo alcuni accoppiamenti simulati avviene una prima deposizione ; le uova , di colore giallastro hanno un diametro di circa 1 mm e vengono deposte dal basso verso l’alto. Nell’intervallo tra le diverse deposizioni, il maschio le feconda. Una coppia adulta arriva a deporre anche piu’ di 200 uova.

Al termine della deposizione , tutti e due i riproduttori si dedicano alle cure parentali. Con l’aiuto delle pinne pettorali, essi creano un forte movimento dell’acqua attorno alle uova mangiando quelle eventualmente ammuffite o non fecondate. Se disturbati, i riproduttori in questa fase mangiano tutte le uova.

La schiusa avviene dopo circa 60 ore e le larve vengono trasportate dai genitori su un differente substrato dove rimangono attaccate grazie ad un filamento adesivo che si trova sulla loro testa. Anche in questo periodo , i genitori tengono costantemente in movimento l’acqua attorno alle larve. Dopo altri quattro giorni gli avannotti incominciano a nuotare e ha inizio la parte piu’ particolare delle cure parentali : la coppia produce, grazie a particolari ghiandole sottocutanee, un secreto altamente nutritivoche ricopre buona parte del corpo. Inizialmente gli avannotti si cibano solo di questo secreto e, consumato quello prodotto da un genitore, si spostano sull’altro genitore e continuano ad alimentarsi.

Dopo altri cinque giorni si puo’ iniziare a somministrare naupli di Artemia appena schiusi o di Rotiferi portando il cibo vicino ai piccoli pesci. Dopo un periodo di circa altre due settimane, i riproduttori terminano la produzione di questo secreto e i piccoli pesci si nutrono solamente di quanto proposto loro dall’acquariofilo.
Con un’adeguata alimentazionee in condizioni ambientali ottimali, i Discus raggiungono la maturità sessuale dopo 9-12 mesi.

Habitat in acquario: l’allevamento di Symphysodon discus richiede acquari abbastanza grandi. Per un gruppo di quattro soggetti , una vasca di 250 litri è sufficiente. Sul fondo materiale fine e lungo le pareti una fitta vegetazione di piante grandi e robuste, come Vallisneria ed Echinodorus . In natura i Discus vivono in ambienti sprovvisti di piante ma, in acquario, servono per creare una zona di riposo. Radici di torbiera servono per completare l’arredamento .

Indispensabile un ottimo filtraggio; cambi parziali settimanali tra il 15 e 20% sono una buona base. L’aggiunta di estratto di torba è opportuna non solo per acidificare l’acqua ma anche per apportare sostanze umiche e ormoni , indispensabili per il benessere dei Discus.

Dimorfismo sessuale: al di fuori del periodo riproduttivo è quasi impossibile riconoscere con certezza il sesso dei discus; solo la forma della papilla genitale, visibile in soggetti pronti per la riproduzione, li differenzia: il maschio ha una papilla piu’ appuntita mentre quella della femmina è tronca e leggermente arrorondata nella parte terminale.

Chimica dell’acqua : 26 – 30° C , GH 5 – 10° , PH 6 – 6,5
28 – 31° C , GH 1 – 3° , PH 5,5 – 6,5 per la riproduzione .

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Discus Red Melon”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *